Venerdì 22 Novembre 2019

Ambiente

L'impegno di Amv per una Valenza pulita

Ma di recente ci sono difficoltà per la diminuzione del personale

L'impegno di Amv per una Valenza pulita

Roberto Contotto (Amv)

VALENZA - Valenza non ha un’emergenza rifiuti. Nei giorni scorsi erano state segnalate da più parti situazioni di non decoro ambientale e presenza di erbacce, oltre ai ‘soliti’ abbandoni di rifiuti. L’amministratore unico di Amv Igiene ambientale, Roberto Contotto, spiega che si è trattato di una breve e temporanea difficoltà dovuta ad una diminuzione di personale per motivi di pensionamenti e di ferie, ma che ormai tutto è stato superato, e l’impegno è quello di sempre. In effetti Amv Srl si è spesa parecchio ultimamente con iniziative finalizzate (ad esempio con Sie Onlus) a diminuire il numero degli abbandoni o dei conferimenti scorretti, i quali costano in termini di operatività all’azienda e di denaro per le tasche dei cittadini.

“Ogni giorno, tutti i giorni, ci sono almeno due addetti che devono andare a recuperare i rifiuti abbandonati in città e nel territorio comunale e questo ha dei costi che si riflettono poi sulla tariffa dei rifiuti”, dice l’amministratore unico di Amv Srl. Intanto, mentre l’azienda sta per passare a cassonetti di minori dimensioni per carta, vetro e plastica e anche per gli indiffernziati nel centro storico, Annamaria Zanghi ha depositato un’interrogazione al sindaco Gianluca Barbero per chiedere come mai la raccolta differenziata a Valenza non sia ancora partita.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.