Domenica 07 Giugno 2020

L'analisi

Sui decessi da Coronavirus i conti non tornano

Le differenze tra i dati ufficiali e quelli reali. Nei centri zona, tra il 2019 e il 2020, incremento impressionante

Sui decessi da Coronavirus i conti non tornano

I camion militari portano le bare verso le case funerarie. La colonna ferma al casello di Serravalle

ALESSANDRIA - A Tortona + 365%, a Valenza + 105%, ad Alessandria + 58%. Impressiona l'incremento dei decessi nel capoluogo e nei centri zona, con aumenti significativi se si prende in considerazione lo stesso periodo del 2019. Capire l’emergenza coronavirus è anche una questione di numeri: come questi vengono interpretati, comunicati, aggregati, spiegati...

Un problema ulteriore, però, è rappresentato dal fatto che molti casi non vengono certificati. In assenza di positività del tampone il medico non può scrivere Covid-19 come causa del decesso. Può capitare quindi che scriva «polmonite interstiziale», o «complicanze polmonari o respiratorie», ma i sintomi sono chiari e riconducono all’epidemia.

Succede spesso, dunque, che i numeri ufficiali non corrispondano effettivamente a quelli reali e ad Acqui, in questo senso, c'è un esempio significativo. I conti non tornano, purtroppo.

EDICOLA DIGITALE - Acquista o abbonati online a 'Il Piccolo'

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
Alessandria

Tragedia della strada, muore motociclista di 30 anni

06 Giugno 2020 ore 17:44
Lavoro

Le offerte di lavoro del Centro per l'Impiego

31 Maggio 2020 ore 10:16
.