Mercoledì 01 Dicembre 2021

Oreficeria

Il brand valenzano 'Il Diamante' alla conquista della Torino Fashion Week

Protagonista della sfilata di domenica sera

il-diamante-valenza

TORINO - il brand valenzano Il Diamante ha conquistato anche la Torino Fashion Week che lo ha scelto come special guest per le sfilate digital che si terranno il 21 novembre dalle ore 21 nella splendida cornice di Palazzo Madama.

Giunta alla sesta edizione, la settimana della moda torinese è riconosciuta tra le Fashion Week internazionali, nel 2020 la versione online ha registrato 2.325.000 visualizzazioni in 7 giorni.

Il 20 e 21 sarà la volta degli special guest tra i quali, appunto, il brand valenzano Il Diamante. In passerella sfilerà la Linea Hortensia che, proprio come il candido fiore dal quale prende il nome, regala a chi li indossa una luce avvolgente, enfatizzata dal design raffinato che ricorda un bocciolo.

Come tutte le creazioni firmate Il Diamante, anche la Linea Hortensia – indossata da Mira Sorvino alla Festa del Cinema di Roma 2021 – nasce sia dalla tecnica, dalla maestria e dalle mani artigiane di Maurizio Martone sia dal gusto e dalla ricerca di Roberta Bardon.

Il Diamante, famiglia e innovazione

Fondata nel 1995 da Maurizio Martone e Roberta Bardon in un territorio a forte vocazione artigianale, Il Diamante ha sempre affiancato il saper fare dell’alta tradizione orafa all’innovazione. Maurizio Martone è stato infatti il primo insegnante in Italia di microincassatura e tra i primi a Valenza ad utilizzare il microscopio. Il brand vanta anche due brevetti unici: uno per la realizzazione di gioielli 4D ed uno per la personalizzazione dei manufatti. Studiata per donare un’imponenza sublime ad ogni creazione, l’incassatura 4D presenta intorno alla pietra centrale, come ad avvolgerla, l’incastonatura di pietre laterali che donano una lucentezza unica da tutte le angolazioni. La tecnica usata per la personalizzazione consente invece di lavorare su spessori minimi dell'oro realizzando in maniera rapida e versatile oggetti impreziositi con diamanti così da creare un gioiello artigianale con una customizzazione unica al mondo e non replicabile in fusione per via delle misure estremamente ridotte e delle infinite varianti legate alle scritte incastonate con diamanti.

Il Diamante, insignito del riconoscimento Piemonte eccellenza artigiana e socio della Fondazione Mani Intelligenti che valorizza i giovani appassionati all’arte orafa, vanta anche la certificazione Responsible Jewellery Council, la più importante del settore orafo perché incentrata sulla trasparenza e legata alle pratiche responsabili per l’etica aziendale, i diritti umani, l’ambito sociale e le questioni ambientali. Grazie alla certificazione RJC Il Diamante è infatti partner di grandi gruppi nazionali e internazionali di gioielleria. 

Dal 2020 Maurizio Martone, Roberta Bardon e il figlio Andrea affiancano all’attività di conto terzista la produzione di linee di alta gioielleria destinate ad un target alto spendente che ricerca gioielli unici e inimitabili. Oltre allo studio del design delle diverse gamme i fondatori hanno ragionato in termini di investimenti strutturali, di ampliamento della sede di produzione che è passata da 200 metri quadrati a 500 metri quadrati incluso lo show room, di acquisto di software di precisione ed ha puntato sull’acquisizione di nuove figure professionali e sul personale, oggi composto da 30 collaboratori giovani, dinamici e creativi.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

dal 29 novembre

Poste, nuovo orario per sei uffici: apertura da lunedì a sabato

26 Novembre 2021 ore 10:30
Guardia di Finanza

Sequestrati oltre un milione di beni
a un commercialista alessandrino

29 Novembre 2021 ore 09:57
.