Mercoledì 01 Dicembre 2021

Il commento

Il Pd sulla Ferrando in Amv: «Scelta fatta sull'appartenenza politica o sulle competenze?»

Uiltrasporti sul parco mezzi di Amv: "Perchè non sostituire quelli vetusti?"

VALENZA - Dopo l'improvvisa revoca di Roberto Contotto e dopo l'altrettanto rapida nomina di Annamaria Ferrando alla guida di Amv Igiene Ambientale nel ruolo di amministratore unico, la polemica impazza.

A gettare benzina sul fuoco è il gruppo consigliare del Pd di Valenza (Davide Varona, Maria Maddalena Griva e Salvatore Di Carmelo) che punta il dito sul background della Ferrando, che lo stesso sindaco Maurizio Oddone avrebbe definito senza esperienza nel campo dei rifiuti. 

«Ci si è resi conto che stiamo parlando di una società pubblica che si occupa di rifiuti e che tale servizio tocca direttamente i cittadini? E che è quindi indispensabile che chiunque vada ad amministrare la società un minimo di esperienza e competenza in questo campo debba averlo?» accusano i Dem.

Le preoccupazioni non finiscono: «Se abbiamo bene interpretato ciò che il sindaco ha dichiarato, abbiamo compreso che la neo amministratrice dovrà essere affiancata da un collaboratore esterno e dunque comprendiamo che verranno pagate due persone per amministrare la società [...] Esprimiamo grande preoccupazione per l'evoluzione del processo che fin dal principio ci è parso molto discutibile: la scelta è stata fatta in base all'appartenenza politica (la Ferrando è sostenitrice della Lega, con la quale è stata candidata pochi anni fa ad Alessandria nda) o sulle reali competenze indispensabili per gestire questo servizio?».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

dal 29 novembre

Poste, nuovo orario per sei uffici: apertura da lunedì a sabato

26 Novembre 2021 ore 10:30
Guardia di Finanza

Sequestrati oltre un milione di beni
a un commercialista alessandrino

29 Novembre 2021 ore 09:57
.