Giovedì 22 Ottobre 2020

Coronavirus

In provincia 20 contagi e 2 morti. Piemonte: +8 terapie intensive

In provincia 20 contagi e 2 morti. Piemonte: +8 terapie intensive

ALESSANDRIA - Venti nuovi contagi, ma anche altri due decessi in provincia (oltre a 2 guariti): ecco l'aggiornamento della pandemia in provincia secondo l'Unità di crisi regionale. 

Il numero delle vittime in Piemonte sale a 4.183686 Alessandria, 257 Asti, 212 Biella, 401 Cuneo, 384 Novara, 1843 Torino, 226 Vercelli, 133 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 41 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

I positivi arrivano invece a quota 39.542 (+585 rispetto a ieri, di cui 372 sono asintomatici. Dei 585: 174 screening, 273 contatti di caso, 138 con indagine in corso. Ambito: 28 Rsa, 82 scolastico, 475 popolazione generale. I casi importati sono 1 su 585): 4653 Alessandria, 2172 Asti, 1294 Biella, 4110 Cuneo, 3746 Novara, 19.849 Torino, 1798 Vercelli, 1279 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 331 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 310 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 30 (+8 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 483 (+26 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 5.452. I tamponi diagnostici finora processati sono 808.603, di cui 440.761risultati negativi.

Infine, i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 28.909 (+90 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 3528 (+2) Alessandria, 1654 (+1) Asti, 903 (+0) Biella, 2820 (+2) Cuneo, 2688 (+16) Novara, 14.697 (+56) Torino, 1385 (+12) Vercelli, 1037 (+1) Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 197 (+0) provenienti da altre regioni.

Altri 485sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

La tragedia

“I Vincenti responsabili”. Il Gup: imprudente...

20 Ottobre 2020 ore 18:25
.