Lunedì 25 Maggio 2020

La risposta

Barbero sul vigile positivo al Covid: "Il Comune ha agito con correttezza"

Il primo cittadino interviene sulla vicenda

Barbero sul vigile positivo al Covid: "Il Comune ha agito correttamente"

Il sindaco Gianluca Barbero

VALENZA - Il sindaco di Valenza, Gianluca Barbero, interviene sulla vicenda della positività di un agente della Polizia Locale sulla quale, sia i sindacati che gli esponenti cittadini di Fratelli d'Italia, nei giorni scorsi avevano chiesto chiarimenti.

«La vicenda risale al 14 marzo, data in cui il Sindaco Gianluca Barbero ha avuto contezza della positività di un agente della Polizia Locale. Subito ha attivato tutti i protocolli previsti. A scopo cautelativo i locali erano stati sanificati, così pure le auto di servizio, quando il dipendente era già assente dal lavoro - si legge dalla nota diffusa da Palazzo Pellizzari - La sanificazione degli uffici e dei mezzi era stata disposta per il fatto che il servizio di Polizia Locale è stato ritenuto di tipo “essenziale”, da non interrompere».

«Avendo appreso della positività al tampone del nostro agente ho immediatamente inviato una nota al responsabile del Sisp (Servizi di Igiene e Sanità Pubblica) dottor Enrico Guerci, condividendo questa scelta nel corso di una riunione tenutasi presso la sede del comando, in viale Santuario e informando anche il medico del lavoro, la dottoressa Elena Giuliano. Devo anzi ringraziare gli agenti della polizia locale per il grande impegno dimostrato in questa emergenza, perché si sono sottoposti a doppi turni di lavoro per affiancare le altre forze dell'ordine e i volontari delle varie associazioni e far fronte ai bisogni delle popolazione in un momento di grave emergenza. Credo che il Comune abbia agito correttamente in base alle proprie competenze, nel massimo rispetto dei lavoratori, della privacy e della sicurezza a garanzia di tutta cittadinanza» spiega Barbero.

Ancora, spiega la nota del Comune: «Il sindaco ha avuto contezza della positività di un agente della Polizia Locale attraverso la comunicazione generica che l’Asl fornisce a tutti i sindaci, relativa allo stato di salute di tutti i cittadini residenti nel suo Comune (se un dipendente del Comune risiede in un'altra città, il sindaco Barbero non può venirne a conoscenza). Le note inviate dai sindacati sono tutte successive ai provvedimenti presi dal primo cittadino di Valenza, in particolare la nota del 3 aprile, riscontrata dal segretario comunale il giorno successivo, dove si elencano tutte le misure adottate a tutela del personale e della cittadinanza. Il dato più significativo è che a seguito delle misure poste in essere dall’Amministrazione ad oggi non si sono registrati casi di contagio e malattia da Covid-19 presso il comando di Polizia Locale».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

San Giorgio 

Dramma, agricoltore
si toglie la vita

15 Maggio 2020 ore 15:12
.