Domenica 21 Luglio 2019

Lascia le figlie a casa sole per andare a comprare da mangiare. Non fu abbandono

Prosciolto dall'accusa di abbandono di minori un padre che aveva lasciato le figlie minorenni a casa da sole, mentre dormivano. Era uscito ed è stato fermato poco dopo dalla polizia: aveva un tasso alcolico sopra i limiti consentiti per legge. Il reato però è prescritto. E le piccole non si accorsero dell'assenza del padre

Lascia le figlie a casa sole per andare a comprare da mangiare. Non fu abbandono
CRONACA – E' stato prosciolto un padre finito nei guai per aver lasciato le figlie minorenni a casa da sole, mentre dormivano. I fatti risalgono al 2013 e all'epoca le bimbe avavano 10 e 3 anni. Dopo che le piccole si erano addormentate, l'uomo sarebbe uscito di casa. E' stato poi fermato ad Alessandria da una pattuglia della Polizia Stradale e, sottoposto ad alcoltest, è risultato avere un tasso alcolico superiore ai limiti consentiti per legge. Il pubblico ministero del tribunale di Alessandria ne aveva chiesto il invio a giudizio. 
Lui aveva spiegato che era tornato da un viaggio all'estero e, a causa del fuso orario e della fame (non aveva ancora mangiato e il frigo era vuoto) era uscito a comprare qualche cosa da mangiare. Aveva bevuto un po' di vino, regalatogli da un amico. Così il tasso alcolico era salito. Tuttavia le bambine non si accorsero neppure di essere state lasciate sole per quella mezz'ora circa. I difensori, gli avvocato Goglino e Monti, hanno fatto rilevare inoltre che lo stato di abbandono si configura nel caso in cui il minore è in pericolo e non fu quello il caso. Il reato è comunque prescritto e il tribunale ha accolto la tesi della difesa. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il caso

Cavallette invadono
il paese di Pecetto

12 Luglio 2019 ore 14:49
Maltempo

VIDEO - Grandine sull'A26

09 Luglio 2019 ore 15:40
.