Mercoledì 12 Agosto 2020

L'impresa

Dal Monviso al mare Adriatico con una bici galleggiante

Abbinato al viaggio anche un concorso

Dal Monviso al mare Adriatico con una bici galleggiante

CRISSOLO (CN) - È partito ieri da Pian del Re (Crissolo), sorgente del Po, diretto al Mare Adriatico Fabrizio Bruno, esperto avventuriero che percorrerà 700 km sul Fiume Po a bordo di una speciale bicicletta galleggiante. Il viaggio, che dovrebbe durare circa 15 giorni e che passerà anche da Casale e Valenza,  è l'ennesima impresa dell'uomo che ha attraversato con lo stesso mezzo anche lo stretto di Gibilterra. 

L'impresa, che sottolinea l'uscita dalla fase più dura dell'Emergenza Covid, vuole essere un omaggio alla possibilità di raggiungere l'acqua del Mare Mediterraneo, partendo dalle montagne e navigando sul fiume. La bicicletta muscolare intesa come strumento di piacevole viaggio lento e armonioso, attraverso i parchi, le aree protette, le coltivazioni e le zone industrialmente più attive della Pianura Padana, toccando il territorio di 183 comuni e unendoli in una pedalata di augurio per un futuro sereno.

All'impresa di Fabrizio è abbinata l'iniziativa “Catch the bike” (Cattura la bici): gli appassionati sono invitati a cercare, trovare, filmare e fotografare Fabrizio con ogni mezzo possibile, pedalando o navigando con lui sul fiume o lungo gli argini. Ogni giorno le 5 migliori immagini e i 2 migliori filmati di 30 secondi verranno messi on line e a fine viaggio il miglior video o la migliore fotografia (giudicati insindacabilmente dallo staff dell'evento) riceveranno in omaggio una macchina fotografica impermeabile.

Al termine dell'evento verrà realizzato un video della discesa e Fabrizio scriverà un libro dedicato all'exploit che sarà disponibile presso i normali canali di distribuzione editoriale. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Polstrada

La lunga coda sull'A26? Un camionista addormentato!

05 Agosto 2020 ore 09:01
.